fbpx
Prenotazioni

Diario

l’albero della conoscenza

Perché mai un morso a una mela ha scatenato siffatto putiferio? (“donna partorirai nel dolore. E tu uomo lavorerai nel sudore”). E perché proprio la mela e non una lussuriosa anguria o un’oscena banana? Peraltro, altri alberi hanno attentato alla fama del pomo, a cominciare dal fico, fornitore ufficiale – con le sue foglie – dei primi slip entro cui si costrinsero Adamo ed Eva, dopo il fattaccio. Caricandosi di ulteriori simbolismi, la mela ha attraversato i secoli. Era l’attributo […]

Leggi

elogio della lentezza, ovvero, sua maestà la Polpetta

E che a nessuno venisse in mente di teorizzare blasfeme similitudini con l’hamburger made in USA. Tra l’una e l’altro c’è lo stesso rapporto esistente tra un abito sartoriale italiano e una sottana in puro poliestere rosa shocking di rito texano. Si favoleggia di hamburger che non vanno mai a male, capaci di automummificarsi,  scadenza 31.12.2044: pare sia possibile in virtù di un impasto di sostanze chimiche in cui si possono rinvenire persino tracce di carne. Il sapore? Sale! Sodio […]

Leggi

sesso in pasticceria

In un casino. Pare che il cannolo siciliano sia stato inventato in una antica casa di piacere, più precisamente in un harem saraceno durante la dominazione araba, dalle parti dell’attuale Caltanissetta, nota come Kalt el Nissa, ovvero Città delle donne. Leggenda vuole che il prelibato cilindro celebrasse un’oscena dote del sultano. Allora come ora, si usava blandire il potente di turno. Conclusasi la dominazione araba, gli harem vengono chiusi, molte donne si convertono al Cristianesimo ed entrano nei conventi, portandosi […]

Leggi

PANE ROSSO

Rosso sangue, il sangue dei Milanesi uccisi dall’artiglieria del generale Bava-Beccaris. Era il 1898 e la folla protestava contro l’aumento del prezzo del pane, (trecento i morti, secondo i manifestanti, ottanta secondo il Governo, ma questo è un classico). Ottanta o trecento, cosa cambia? Ciò che mutava era il prezzo della farina che da 30 passava a 60 centesimi e che, aumentando così a dismisura, faceva la differenza tra il potersi sfamare o no. Per quella strage re Umberto I […]

Leggi

la prima pasta alla norma? alla scala di milano

Qualcuno s’è preso il gusto di verificare quale sia la più nota ricetta siciliana, scoprendo, pertanto, che la Pasta alla Norma e l’arancino si contendono il primato. Ma perché Pasta “alla Norma”? Leggenda vuole che sia stato il commediografo Nino Martoglio a lodarne la squisitezza, paragonandola al capolavoro in due atti di Vincenzo Bellini. Singolare una coincidenza: Norma fu interpretata per la prima volta nel 1831 alla Scala di Milano, dal soprano Giuditta Pasta. E, peraltro, fu un fiasco assoluto, […]

Leggi

IL TEMPO DEL PANE

E’ il tempo il più importante ingrediente del pane. Di quello buono, s’intende. Il pane senza tempo si può fare lo stesso, lo trovi in certi supermercati, nei fornai che hanno fretta. Ma si sente che gli manca il tempo.   Anche il ciclo del grano si compie in un tempo sempre uguale, che al più muta per la pioggia, per il freddo, il troppo sole. Il grano buono non è come le banane, non si può forzare, non si […]

Leggi

MACKEREL THERAPY

“O caro amico, di sapere il modo col quale viene più gustoso, io ti dirò; nelle foglie di fico io l’ho preparato, con origano non molto, senza cacio e senz’altro untume. Quando l’ho sì conciato semplicemente, in mezzo a quelle foglie l’avvolgo, che intorno lego con giunco. Mettilo poscia sotto la calda cenere e colla mente vo cogliendo il tempo che sia ben arrostito, stando all’erta che non bruci”. Archestrato, gastronomo siciliano nato intorno al 320 a.C.   Nonostante siano […]

Leggi

GLOCAL VUCCIRIA

I mercati alimentari tradizionali siciliani sono i veri contenitori in cui si concentrano domanda e offerta, esibizione, vendita e consumo. La Vucciria e Ballarò a Palermo, Via Plebiscito e la Pescheria a Catania. “Trasportare” altrove (più che esportare) i contenuti (il cibo di strada) che caratterizzano questi luoghi di forte appartenenza è un’operazione contraddittoria: è il “locale” che si globalizza in un tentativo che ha senso solo se si ammette che la distanza dai luoghi originari fa inevitabilmente perdere potenza […]

Leggi

IL PANINO DI BRAUDEL

 CONTAMINATION FOOD Sicilia terra di emigranti o porto d’arrivo di un grande crogiolo di popoli? Nei ventimila anni prima che nascesse Cristo la Sicilia ha accolto Elimi, Siculi e Sicani. Poi Greci, Arabi e Spagnoli, Francesi e Normanni. Gli apporti gastronomici di tutti questi passaggi costituiscono la più grande ricetta mai composta. La cucina siciliana che conosciamo oggi, ne è la sintesi. Scrive Fernand Braudel: “che cos’è il Mediterraneo? Mille cose insieme. Non un paesaggio, ma innumerevoli paesaggi. Non un […]

Leggi

Il-pacco-da-giù

Il pacco-da-giù sta a un meridionale al nord come il kit di sopravvivenza sta a un partecipante alla Marathon des Sables. Ed esiste una sola entità in grado di preparare un vero pacco-da-giù: la mamma! L’unica in grado di evitarti la morte per inedia. Infatti, l’originaria funzione del pacco-da-giù era proprio quella di fornire il minimo necessario a figli costretti a emigrare oltre le colonne di Ercole di Scilla e Cariddi. Oggi, le nuove generazioni di mamme meridionali cominciano a […]

Leggi