fbpx
Prenotazioni
Your cart is currently empty.

Cauru

Stiamo diventando grandi ma passiamo lo stesso l’estate giù a casa con i nonni che hanno ancora la forza di cantare Ciuri Ciuri. La calura è sempre la stessa, appiccicosa, i colori e le cicale sono insistenti e sgargianti. Il profumo di salsa fresca si sente dall’ingresso, già alle nove di mattina. Per strada solo il casaro che con la bicicletta prova a vendere la ricotta. E’ come se si fosse fermato tutto, almeno nei miei ricordi.

Leggi

una pessima reputazione

Velenoso lo si credeva o, nel migliore dei casi, buono solo per abbellire le case azteche. Guai a mangiarlo, il pomodoro. Uno dei simboli più diffusi della gastronomia italiana se l’è dovuta guadagnare faticosamente la considerazione di cui gode oggi. Dal Cinquecento in poi, lenta ma inesorabile comincia l’ascesa del giallo ortaggio (il colore originario del Pomo d’oro): qualcuno, probabilmente spinto dalla fame, si accorge che velenoso non è e comincia a mangiarlo e a coltivarlo.   Ma ancora prima […]

Leggi

sesso in pasticceria

In un casino. Pare che il cannolo siciliano sia stato inventato in una antica casa di piacere, più precisamente in un harem saraceno durante la dominazione araba, dalle parti dell’attuale Caltanissetta, nota come Kalt el Nissa, ovvero Città delle donne. Leggenda vuole che il prelibato cilindro celebrasse un’oscena dote del sultano. Allora come ora, si usava blandire il potente di turno. Conclusasi la dominazione araba, gli harem vengono chiusi, molte donne si convertono al Cristianesimo ed entrano nei conventi, portandosi […]

Leggi

PANE ROSSO

Rosso sangue, il sangue dei Milanesi uccisi dall’artiglieria del generale Bava-Beccaris. Era il 1898 e la folla protestava contro l’aumento del prezzo del pane, (trecento i morti, secondo i manifestanti, ottanta secondo il Governo, ma questo è un classico). Ottanta o trecento, cosa cambia? Ciò che mutava era il prezzo della farina che da 30 passava a 60 centesimi e che, aumentando così a dismisura, faceva la differenza tra il potersi sfamare o no. Per quella strage re Umberto I […]

Leggi

la prima pasta alla norma? alla scala di milano

Qualcuno s’è preso il gusto di verificare quale sia la più nota ricetta siciliana, scoprendo, pertanto, che la Pasta alla Norma e l’arancino si contendono il primato. Ma perché Pasta “alla Norma”? Leggenda vuole che sia stato il commediografo Nino Martoglio a lodarne la squisitezza, paragonandola al capolavoro in due atti di Vincenzo Bellini. Singolare una coincidenza: Norma fu interpretata per la prima volta nel 1831 alla Scala di Milano, dal soprano Giuditta Pasta. E, peraltro, fu un fiasco assoluto, […]

Leggi
Dubbi o problemi? scrivici subito su whatsapp